RADIO ITALIA

IN ROTAZIONE IL SINGOLO E IL VIDEOCLIP

e … John

su RADIO ITALIA

e …John – il nuovo singolo

Comunicato stampa

AMEDEO MINGHI
esce in digitale il 20 marzo
e …John
Lennon e Yoko Ono: la storia d’amore rivoluzionaria che ha cambiato il costume e il rock.
Da quel sentimento controverso nasceranno canzoni come “IMAGINE”

JOHN LENNON E YOKO ONO
50 ANNI DAL LORO MATRIMONIO

Amedeo Minghi – autore e interprete di “1950”, “St. Michel”, “Cuore di pace”: autentici gioielli musicali per intensità narrativa – da sempre con le sue melodie commenta e descrive l’amore nelle declinazioni più cangianti: da quello fantastico (come in “Fantaghirò”) che ha fatto sognare intere generazioni, a quello eroico di Anita per Garibaldi (una passione che ha ispirato ad Amedeo un album, una sceneggiatura e la colonna sonora dell’omonima fiction Rai).

Il prossimo 20 marzo, il melodista torna a raccontare un amore assoluto e travolgente, una grande storia d’amore: in occasione dei 50 anni di matrimonio fra John Lennon e Yoko Ono, (20 marzo 1969 – 20 marzo 2019), esce il nuovo singolo firmato da Minghi: “e …John”, disponibile in digitale su tutte le piattaforme streaming e negli store.

“Da sempre canto l’amore e il rapporto magico che si stabilisce fra gli innamorati; in fondo quando amiamo, ci assomigliamo un po’ tutti – commenta Amedeo Minghi – cambia semmai il peso della portata storica che può aver un innamoramento rispetto ad un altro: ecco che l’amore fra Yoko e John sconvolse gli equilibri della musica pop-rock internazionale”.

Lei, la sua “musa” più grande di John, ricca e magnetica artista, lo sedusse e lo strappò ai suoi amici; verrà spesso apostrofata come donna strega e stratega: “Il nostro rapporto è davvero di professore e allievo. Sono io che ho la notorietà, ma è lei che mi ha insegnato tutto”, affermò John Lennon.

“Per quelli della mia generazione, che facevano musica e l’ascoltavano, è stato umano percepire la relazione fra John e Yoko, come un qualcosa di “dannato”, con tanto di finale tragico. Nessuno di noi poteva accettare la fine dei Beatles. Oggi – prosegue Amedeo Minghi – a distanza di cinquant’anni, rotto il sortilegio, sappiamo che la loro storia d’amore è stata rivoluzionaria, fondamentale per il costume dell’epoca e per la musica tutta”.

Nel 1969, il cantante dei “Beatles” lascia l’appartamento condiviso con Ringo Starr e si trasferisce a New York con la nuova compagna; nel 1970 i Beatles annunceranno il loro scioglimento.
Il probabile colpo di fulmine avviene il 7 novembre 1966 durante l’inaugurazione della mostra d’arte di Yoko Ono, tenutasi a Londra.
Sarà poi la musica, a esprimere meglio di ogni altro linguaggio, i loro sentimenti e i loro valori.
Per questo, nel brano “e …John”, Amedeo Minghi fa raccontare, in prima persona a Lennon, le sue emozioni: canta l’amore che ha rivoluzionato il tessuto sociale ed anche quello emotivo, musicale di questo artista geniale che, nella sua seppur breve vita, si è reso eterno con “All You Need Is Love” e poi con “Imagine”.

“La gente che è rimasta ancorata ai Beatles e al sogno degli anni Sessanta ha perso di vista l’orizzonte…” sostenne John, che si sentiva lontano dai Beatles ancor prima dello scioglimento.
Nel brano Minghi canta “E dirò tutte quello che ho scoperto insieme a te”: c’è una idea di incessante lavoro verticale nella diade formata dai due innamorati che, fino al giorno dell’assassinio di Lennon, sperimentano la musica attraverso la vita.

20 marzo 1969: John Lennon sposò Yoko Ono. 50 anni fa, il leggendario Beatle e l’artista d’avanguardia giapponese.
Per il mondo, Yoko era la causa della fine dei Beatles, e nello stesso tempo, l’artefice del successivo impegno di John come solista accanto a lei e come attivista per la pace.
Le nozze all’avanguardia, celebrate a Rocca di Gibilterra, furono caratterizzate da un bianco anticonformista: manifestazione evidente dell’indole pacifista degli sposi. Soltanto pochi giorni dopo la cerimonia, infatti, John e Yoko vennero immortalati ad Amsterdam nel leggendario “bed-in”, il sit-in a letto messo in scena per protestare contro la guerra in Vietnam. Le emozioni, i suoni e le conversazioni di quel giorno memorabile della Luna di Miele finirono in un disco di culto dei due, il pionieristico Wedding album.

Il singolo “e …John” è anche un videoclip, per la regia di Michele Vitiello con la consulenza di Niccolò Carosi, in uscita su YouTube dal 29 marzo. Il cromatismo delle macchie d’inchiostro che s’immergono nella sequenza delle immagini a rappresentare i temi di pace e amore portati avanti dai coniugi Lennon. La prevalenza del bianco, inteso non solo come luogo – non luogo, ma anche colore ideale scelto, per le loro manifestazioni pacifiste e sui diritti umani.
Del tutto inediti sono i ruoli che interpreta Amedeo Minghi all’interno del videoclip: dal bianco al kimono floreale; come del resto l’incontro e la fusione della spiritualità di Yoko Ono con il leader dei Beatles. Un Minghi inedito, che imbraccia sorridente una chitarra elettrica o che si diverte a scrivere appunti seduto a gambe incrociate. Una dimensione empatica che solo l’amore sa raccontare.
La fotografia è curata da Enrico Petrelli, il montaggio da Damiano Punzi.

www.amedeominghi.info

Comunicazione: Daniele Mignardi Promopressagency
T +39 6 32651758 r.a. – info@danielemignardi.it
www.danielemignardi.it

Promozione Radiofonica: Filippo Broglia
filippo@broglia.biz – 335390391

Management: Clodio Management
Tel. 0689011880 – 3481277600
artisti@clodiomanagement.it – www.clodiomanagement.com

 

 

e …John

di AMEDEO MINGHI

 

Ora so, quante cose si nascondono di noi,
Confuse forme che copre la pelle
Non viste mai…
E dirò, tutto quello che ho scoperto insieme a te
Anche se il cielo è trafitto di stelle
Il buio è più grande che mai.
E così ti ho dato tanto nelle notti e i giorni senza chiedermi “Che ne sarà domani”
Prima di incontrarti non sapevo come amarti
E la vita, scivolava con me…..
“all you need is love” “all you need is love”
“all you need is love” “all you need is love”
Anche da un piccolo spazio sereno
la luce che arriva quaggiù
scalda quel seme ovunque nel mondo
e mangi quel pane anche tu.
“all you need is love” “all you need is love”
“all you need is love” “all you need is love”
Canterò,
La bellezza della vita che mi dai
Non sarò solo mai più come prima
Ma insieme ormai

E così ti ho dato tanto nelle notti e i giorni senza chiedermi “Che ne sarà domani”
Prima di incontrarti non sapevo come amarti e la vita,
Scivolava con me…..
“all you need is love” “all you need is love”
“all you need is love” “all you need is love”
Anche da un piccolo spazio sereno
La luce che arriva quaggiù
Scalda quel seme ovunque nel mondo
E mangi quel pane anche tu.
Quando una mano più forte mi stringe
E’ una carezza per me
Piccoli gesti ci fanno capire
La forza che ognuno ha in se
“all you need is love” “all you need is love”
“all you need is love” “all you need is love”
“all you need is love” “all you need is love”
“all you need is love” “all you need is love”
Ora so,
T’ho incontrata per avere un’altra via,
“all you need is love”

 

 

DATA CONCERTO

Una data straordinaria in cui Amedeo Minghi attraverso il pianoforte e gli archi donerà al pubblico la suggestione della sua melodia attraverso brani classici e nuove canzoni, tratte dal suo vastissimo repertorio.

 

,

CONCERTO DI NATALE AL TEATRO GHIONE DI ROMA

IL 23 DICEMBRE ALLE 17

AMEDEO MINGHI
CONCERTO DI NATALE

AL TEATRO GHIONE DI ROMA

Una consuetudine che si rinnova ogni anno carica di novità; questo è ciò che accade in questo periodo intorno alla melodia di Amedeo Minghi.
Ogni anno, sotto Natale – afferma l’artista – desidero personalmente fare gli auguri ai fans che mi seguono da sempre. Questa volta ci ritroveremo nell’affascinante Teatro Ghione dove l’intimità del luogo sarà ottima per sperimentare…”.
Sarà un concerto con pianoforte ed archi e darà ad Amedeo la possibilità di spaziare lungo un vasto territorio: dalle canzoni tipiche del periodo natalizio, ai suoi successi, senza trascurare i brani che in questo ultimo segmento hanno caratterizzato il suo percorso artistico.
L’artista incontrerà domenica 23 dicembre gli iscritti al suo fan club Primula alle 14,30, negli accoglienti spazi antistanti il Teatro Ghione, poi successivamente, alle 17; il concerto di Natale.
Amedeo Minghi ha di recente pubblicato Tutto il tempo – due indimenticabili concerti.
Dopo il successo nelle vesti di ballerino a «Ballando con le stelle», Amedeo Minghi è tornato alla musica con l’uscita di un cofanetto live che raccoglie due concerti appartenenti ad un periodo artistico e musicale davvero straordinario. A distanza di quasi 26 anni, «Tutto il tempo» è il doppio live che comprende due show completamente restaurati, rimasterizzati e con una nuova tracklist.
I concerti romani contenuti nell’album sono quello del 1990 a Santa Maria in Trastevere e lo storico live del 1992 allo Stadio Olimpico: «Sono due concerti molto diversi fra loro, per scelta di contenuti e per ambientazioni; ma entrambi esprimono il potere aggregante della musica. Allora non esistevano ancora gli smartphone capaci di riprendere tutto e tutti, le mani erano ancora libere di muoversi nell’aria e gli sguardi spesso cercavano altri sguardi» racconta Minghi.
Tornando indietro nel tempo, l’artista sceglie di condividere le emozioni e le sensazioni più belle di due live davvero speciali: il primo, infatti, si tiene nell’anno del trionfo di «Vattene Amore», ed è quello più rock di sempre con oltre 40.000 spettatori che riempiono Piazza Santa Maria in Trastevere (luglio 1990); il secondo diviene memorabile per le oltre 25.000 persone arrivate da tutta Italia allo Stadio Olimpico di Roma per assistere all’esecuzione dal vivo di uno degli album più incisivi di quella stagione musicale dal titolo «I ricordi del cuore». Questo live è da record: proprio Minghi è il primo artista ad essere invitato a realizzare un concerto pop con coro e orchestra.
Oltre a tutte le versioni live, il disco comprende l’omonimo inedito, che Minghi racconta così: «Una canzone matura, tagliente, perché dell’amore coglie le sue declinazioni più profonde. Le relazioni non sono facili da gestire, si complicano fra meccanismi di difesa e rimozioni. Abbiamo tutti bisogno di chiarezza, perché alla base di una relazione che fallisce c’è innanzitutto la comunicazione, oltre al sentimento. Ma lo sappiamo, quest’ultimo è imprevedibile: si prende il lusso di spegnersi e magari, poi, riaccendersi».
«Tutto il tempo» viaggia accanto a un modernissimo videoclip per la regia di Michele Vitiello, che veste perfettamente le atmosfere del brano in cui lo scorrere del tempo sconfina nel corpo e nella mente di chi lo vive. Gli oggetti e le cose, scandiscono il battito di ogni emozione fra pensiero e ricordo.
I due concerti restaurati sono disponibili integralmente su Youtube.

BIGLIETTI

Concerti realizzati nel 2018

DOMENICA 1 LUGLIO COLLISIONI AgriRock Festival – BAROLO (CN)

LUNEDI 16 LUGLIO CAMPOMAGGIORE (PZ)

DOMENICA 22 LUGLIO – PREMIO BANCARELLA – PONTREMOLI (MS)

MERCOLEDI 25 LUGLIO SAN GIACOMO D’ACRI (CS)

GIOVEDI 26 LUGLIO – FLORESTA (ME)

DOMENICA 5 AGOSTO – BONITO (AV)

LUNEDI 06 AGOSTO – BAGHERIA (PA)

MERCOLEDI 8 AGOSTO – LOANO

DOMENICA 12 AGOSTO – SANT’AGATA MILITELLO (ME)

LUNEDI 13 AGOSTO – NOCI (BA)

GIOVEDI 16 AGOSTO – TORREVECCHIA TEATINA (CH)

VENERDÌ 17 AGOSTO – OVINDOLI (AQ)

SABATO 18 AGOSTO – CANNETO SABINA (RI)

SABATO 8 SETTEMBRE – AGEROLA (NA)

SABATO 15 SETTEMBRE – ALIFE (CE)

DOMENICA 16 SETTEMBRE – SUTRI (VT)

SABATO 29 SETTEMBRE – TORRE RUGGIERO (CZ)

DOMENICA 30 SETTEMBRE – SANT’ONOFRIO (VV)

LUNEDI 01 OTTOBRE – FRANCOLISE (CE)

SABATO 06 OTTOBRE – CASTROVILLARI (CS)

 

23 DICEMBRE AL TEATRO GHIONE

Sarà la cornice dello storico Teatro GHIONE

a ospitare i fans di Amedeo Minghi

Il 23 dicembre alle ore 14,30 l’artista si riunirà con gli iscritti al suo fans club ufficiale “Primula” per i consueti auguri prima delle festività natalizie.

Successivamente il Teatro GHIONE apre le porte al concerto di Amedeo Minghi che alle 17 ripercorrerà le tappe salienti di una carriera luminosa. Accompagnato al pianoforte, sarà come sempre, un viaggio magico.

Prenotazioni on line

 

 06.6372294  info@teatroghione.it

388.0555349

Via delle fornaci, 37 – Roma (zona San Pietro)

 


 

Strenna natalizia


Una strenna natalizia per avere in casa oggetti introvabili legati alla storia di Amedeo Minghi.

L’idea nasce da una esigenza, diffondere prodotti ormai introvabili nei negozi di musica e negli store; album che rappresentano la storia emotiva di ognuno. Un modo per arricchire, completare o oppure aggiungere alla nostra collezione del cuore, prodotti originali. Inoltre, in questo modo c’è possibità di regalare album introvabili a chi non li possiede.

Il vinile de La bussola e il cuore numerato (solo 1000 esemplari) .

Quattro cd album collezione privata, in ordine: 1950 – Serenata – Le nuvole e La rosa – I ricordi del cuore.

Si aggiunge a tutto questo una tiratura limitata del cd singolo Cantare è d’amore, coniato per questa strenna.

Ordinarlo è semplice: basta versare l’importo di euro 100 (cento) al seguente indirizzo

Banca Popolare di Spoleto Ag.47 di Roma

Conto corrente intestato a :

Associazione Culturale Primula

IT 74 Y 05704 03203 00000 0000 475

Inviare poi una email a i.ricordidelcuore@yahoo.it

allegando la ricevuta e i dati utili dove spedire il cofanetto.

Le spese postali in Italia sono gratuite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Buon compleanno Mimì

Buon compleanno Mimì 2018 a Milano con tanti artisti italiani per omaggiare Mia Martini.
Torna anche quest’anno l’appuntamento con l’evento Buon compleanno Mimì
in programma per il prossimo 23 settembre alle ore 20.45 al Teatro Nuovo di Milano.

Lo spettacolo sarà presentato da Elenoire Casalegno che accoglierà sul palco numerosi ospiti italiani.
Il cast prevede la presenza di Amedeo Minghi, Raphael Gualazzi, Anna Tatantelo; ci saranno poi Pupo, Chiara Galiazzo e Alessio Bernabei, fresco di rilascio del nuovo Ep, Senza Filtri, da cui è stato estratto il nuovo singolo in radio, Messi e Ronaldo.

Sul palco di Buon compleanno Mimì sono inoltre attesi Alexia e Maria Bazar, Virginio. Il cast della serata prevede la presenza di Alice Caioli e Leonardo Monteiro. Si esibiranno anche Carola Campagna, Giancarlo Del Duca, I poco di Buono, Lorenzo Moglioni e Raffaele Moretti.

La sesta edizione di Buon compleanno Mimì è organizzata dall’Associazione Minuetto – Mimì Sarà, Leda Bertè, Vincenzo Adriani e Manuela Savini Bertè che anche quest’anno tengono vivo il ricordo di una delle artiste più apprezzate del panorama musicale italiano, prematuramente scomparsa.

Mia Martini è scomparsa nel 1995. Sorella maggiore di Loredana Bertè, è considerata una delle voci femminili più interessanti ed espressive nel panorama musicale italiano insieme a Mina.

Il suo ricordo è ancora vivo nel cuore di tutti noi e la sua scomparsa prematura ha lasciato un segno indelebile nella vita del pubblico che la seguiva. Di anno in anno le sue canzoni vengono riproposte da altri artisti nel corso di una serata omaggio che questa volta è organizzata per il 23 settembre al Teatro Nuovo di Milano.

Prenota biglietti

 

 

 

Due concerti indimenticabili

Santa Maria in Trastevere, Roma 23 luglio del 1990

Stadio Olimpico di Roma, 25 giugno del 1992

Finalmente restaurati e disponibili integralmente su youtube.

Sono stati caricarti sulla pagina ufficiale di Amedeo Minghi i due concerti, che più di altri rappresentano l’apice del successo popolare di melodista.

Santa Maria in Trastevere 

Stadio Olimpico di Roma 

PREMIO BANCARELLA

Ore 17.00 – Sala dei Sindaci Comune di Pontremoli Giuseppe Benelli presenta il libro di Amedeo Minghi: “Siamo questa musica. Il pubblico racconta” Ass. Terre Sommerse

,

COLLISIONI FESTIVAL IL PRIMO LUGLIO

COMUNICATO STAMPA
IL TOUR DI AMEDEO MINGHI
PARTE DA COLLISIONI FESTIVAL
Il 1 Luglio a Barolo

Un racconto musicale che oscilla tra ricordi e presente:
“Tutto il Tempo” di uno dei più grandi interpreti e
compositori della nostra canzone.

Il tour estivo del Maestro Amedeo Minghi, prodotto da DM Produzioni, parte da COLLISIONI AgriRock Festival il 1 luglio a Barolo (CN) e prosegue in giro per l’Italia. Lo spettacolo si ispira al recente lavoro discografico dell’artista, il cofanetto con doppio CD dal titolo “Tutto il Tempo” che raccoglie due memorabili concerti degli anni novanta: il live da Santa Maria in Trastevere (1990) e quello eseguito allo Stadio Olimpico di Roma (1992).

Il tempo è il filo conduttore del concerto che attraversa passato e presente, i grandi classici e i brani che caratterizzano il percorso artistico di Amedeo Minghi, in continua evoluzione, pur mantenendo le sue radici classiche che affondano da sempre nel melodramma.

“Il mio pubblico – racconta il Maestro – attraversa varie generazioni, pertanto mi piace durante i
concerti di piazza, preparare una scaletta che dia a tutti la possibilità di sognare.

C’è chi ha vissuto il successo dei grandi classici come L’immenso, 1950, La vita mia, Vattene amore, I ricordi del cuore e chi invece è nato con quei brani, attraverso amori che durano nel tempo come le canzoni che i cantautori desiderano scrivere, al di là delle mode”.

Minghi si esibisce con il suo gruppo storico, formato da tastiere, batteria, basso e chitarre e porta in
scena melodie d’indescrivibile bellezza senza tempo. Uno dei più grandi autori e interpreti della nostra canzone, con una personalità romantica, un sognatore che supera le mode contingenti per offrire al pubblico opere che superano le logiche di mercato e si contraddistinguono per lo stile personale d’interpretazione.

BREVI NOTE “TUTTO IL TEMPO”, IL DOPPIO CD

“TUTTO IL TEMPO”, uscito l’8 giugno, segna un’altra pagina importante della vasta discografia del melodista. Il cofanetto si apre con l’omonimo inedito che racconta la storia di una coppia in crisi: “c’è bisogno di chiarezza – sottolinea Minghi – perché amare e restare insieme non sono due azioni facili da compiere; solamente il tempo sarà capace di ridefinire i contorni di una passione e di una eventuale crescita”.

Il nuovo singolo è accompagnato da un videoclip che rispecchia le scelte artistiche di Amedeo Minghi: “con la complicità del regista Michele Vitiello, mi piace dare voce in questo nuovo tour estivo, alle immagini di questo tempo che idealmente scorre per tutti allo stesso modo, con i suoi ingranaggi, eppure ognuno di noi lo vive in modo diverso a seconda delle emozioni che prova sulla pelle”.
Il doppio cd, racconta l’artista, contiene: “due concerti all’aperto che in un certo qual modo mi
rappresentano, perché da una parte segnano ricordi indelebili del mio percorso artistico, dall’altra
privilegiano quello che accade durante i concerti estivi che si svolgono sotto le stelle. Un mare di gente che sa ascoltare la musica. Il mio pubblico attraversa varie generazioni, pertanto mi piace durante i concerti di piazza, preparare una scaletta che dia a tutti la possibilità di sognare”.

Management Ufficio Stampa DM Produzioni

Danilo Mancuso Gessica Giglio
335.7089784 393.9147815
danilomancuso@dmproduzioni.com gessica@catinogiglio.it